Test e valutazioni

adipometriaADIPOMETRIA

 

Il tessuto che si trova al di sotto dell’epidermide è diviso in tre strati:

1) un primo strato, di alcuni mm, di grasso superficiale;

2) un secondo strato di grasso profondo;

3) muscolo

Questi tre strati possono essere visualizzati e fisicamente misurati con precisione attraverso un’ecografia, chiamata ADIPOMETRIA.

 

In un percorso nutrizionale, assume particolare importanza il secondo strato, quello del grasso profondo, collegato anche all’insorgenza di insulino – resistenza e problemi cardiovascolari.

La misura del grasso profondo durante un percorso nutrizionale, mediante adipometria, consente di evidenziare due parametri. Il primo parametro è la variazione della quantità di grasso che deve diminuire. Ad ogni visita viene misurato il suo spessore e, se il percorso nutrizionale procede bene, tale spessore andrà diminuendo.

Un altro parametro da osservare è la modifica della struttura del grasso. Attraverso l’adipometria è possibile evidenziare il livello di “attività” del grasso, ovvero come agisce ai fini del metabolismo (Metabolismo veloce? Metabolismo lento?).

L’adipometria consente, inoltre, di valutare anche il livello di tonicità del muscolo e il suo contributo al metabolismo dell’organismo, risultando, pertanto, una analisi fondamentale anche nell’alimentazione dello sportivo.

 


bioimpedenziometriaBIOIMPEDENZIOMETRIA

I tessuti magri ricchi di acqua e di elettroliti conducono facilmente la corrente, mentre il tessuto grasso è un cattivo conduttore.

La biompedenziometria consente la valutazione della massa grassa, massa magra e dello stato di idratazione dell’organismo, attraverso l’utilizzo di una leggera corrente a bassissima tensione.

Attraverso il posizionamento di specifici elettrodi a contatto con una mano ed un piede, in base alla resistenza che la corrente incontra nel suo percorso, la bioimpedenziometria valuta la massa grassa, massa magra e lo stato di idratazione dell’organismo.

 


TEST GENETICI

l test genetici, consentono di valutare al meglio il metodo più efficace per dimagrire. Basta prelevare un po’ di saliva per diagnosticare eventuali intolleranze o allergie alimentari e le migliori modalità di assorbimento dei nutrienti. In base ai risultati ottenuti e pianificando una dieta personalizzata si ottimizzano le strategie di dimagrimento.

L’approccio personalizzato che caratterizza questa proposta dietetica rappresenta il metodo più indicato per la lotta al sovrappeso.

I test genetici, consentono, altresì, l’individuazione di intolleranze ovvero la predisposizione ad un loro sviluppo. Un piano alimentare personalizzato, consentirà anche di effettuare una efficace prevenzione.