Sportivi

L’alimentazione degli sportivi può essere molto complessa da elaborare. Esistono numerosissime tipologie di sport diversi che si possono praticare con differenti livelli di intensità e di difficoltà in relazione agli obiettivi che ogni sportivo si pone nel breve e nel lungo periodo.

Inoltre a parità di sport la risposta dell’organismi non è mai univoca. Molto spesso uno sportivo ha bisogno di apporto di nutrienti che fuoriescono dai canoni dettati dalla dieta mediterranea. C’è bisogno, infatti, non solo di fornire la giusta quantità di energia, ma anche bilanciare la quantità di macronutrienti (carboidrati, proteine e grassi) e di micronutrienti.

Bisogna, quindi, fornire all’organismo la quantità ottimale di energia e sulla base del tipo di attività svolta, questa energia deve essere a lento o veloce rilascio. Inoltre, c’è bisogno di determinati apporti proteici in base agli obiettivi di massa magra da raggiungere. Infine, in base al tipo di sport praticato, c’è bisogno di una determinata proporzione tra massa grassa e massa magra, al fine di ottimizzare l’esercizio fisico ed ottenere i migliori risultati possibili.

In conclusione, l’alimentazione di uno sportivo deve essere estremamente personalizzata e, se necessario, anche modificata frequentemente in base alle risposte dell’organismo alle variazioni di allenamento o alla presenza di gare agonistiche periodiche.

L’alimentazione dello sportivo non può essere lasciata al passaparola, ma equilibrata ed organizzata.