Frutta fuori stagione: fragole a febbraio?

Fragole a febbraio

Mese di febbraio: compaiono le fragole. Cosa bisogna sapere?

Da poco è iniziato il nuovo anno, ma nei supermercati e sui banchi frutta compaiono le fragole. Normalità?

La stagione delle fragole, in Italia, va da aprile ad agosto. Come mai allora le troviamo già in vendita in pieno inverno?

Spieghiamo prima perché non troviamo tutti i prodotti ortofrutticoli tutto l’anno, ovvero il concetto di stagionalità.

I prodotti ortofrutticoli sono alla base della nostra dieta mediterranea, perché ricchi di fibre, vitamine e minerali utilissimi alla nostra salute. Questo è vero nella misura in cui vengono rispettati i ritmi biologici di ogni prodotto.

Il cocktail di buoni nutrienti, in un frutto o in un ortaggio, viene a costituirsi in risposta a numerosi fattori. Tra questi ci sono condizioni climatiche (per cui determinati alimenti si ritrovano ad una latitudine specifica e non dovunque), condizioni di temperatura, pressione ed umidità (motivo per cui in alcuni momenti dell’anno sono reperibili e in altri no), ma anche le condizioni del suolo in cui vengono coltivati.

A sua volta anche il suolo ha caratteristiche di fertilità variabili in base alla posizione geografica (un suolo vulcanico è più ricco in minerali di uno calcareo) ed al momento dell’anno in cui ci si trova.

Se le fragole nascono tra aprile ed agosto vuol dire che, in Italia, in questo lasso di tempo persistono le condizioni ottimali di clima, meteo, condizioni del suolo e luminosità per farle crescere.

Perché allora le troviamo anche fuori stagione? Essenzialmente per due motivi:

  1. Sono coltivate in serra. In questo caso si ha la ricostruzione artificiale di quelle che dovrebbero essere le condizioni ottimali per la crescita delle fragole. In genere si utilizzano prodotti chimici (anche di origine naturale, ma utilizzati con lo scopo di emulare artificialmente qualcosa di spontaneo).
  2. Non sono prodotti italiani. In Spagna, ad esempio, le temperature medie in questo periodo dell’anno sono più alte che in Italia e la stagione delle fragole va da gennaio a giugno. Le fragole spagnole sono, effettivamente, di stagione. Però le fragole, in Italia, non ci arrivano a piedi. Viaggiano. Su gomma, su rotaia, per mare, ma viaggiano. E più viaggi indicano più inquinamento.

Non è un reato, ovviamente, commercializzare fragole estere o mangiare fragole fuori stagione (e questo è un discorso che va esteso a tutti i prodotti fuori stagione), ma un’osservazione è dovuta: in Italia abbiamo una produzione di fragole squisitissime che nulla hanno da invidiare alle fragole estere. Costano molto di meno, perché, ovviamente, il lungo viaggio che compiono deve essere pagato.

E’ tanto difficile aspettare un mese e mezzo ed aspettare che arrivino sui banchi frutta le nostre buonissime fragole?

Giovanna Corona

Lascia un commento